Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Passaporti e Carte d’identità

PASSAPORTI

Il passaporto biometrico è un documento di identità provvisto di microchip all’interno del quale, oltre ai dati anagrafici, sono memorizzate anche la foto e le impronte digitali del titolare.

Sono esentati dalla rilevazione delle impronte digitali i minori di 12 anni e le persone affette da malattia o altro impedimento di natura permanente certificati con le modalità previste dalla legge. Per ulteriori informazioni sul passaporto per chi ha un permanente impedimento a viaggiare cliccare qui.

Validità del passaporto biometrico:

  • 3 anni per i minori da 0 a 3 anni;
  • 5 anni per i minori dai 3 anni fino ai 18 anni;
  • 10 anni per i titolari maggiorenni.

NOVITA’: dal 14 giugno 2023, per i genitori con prole minore non e’ piu’ obbligatorio presentare l’assenso dell’altro genitore, ma sara’ sufficiente che l’interessato autocertifichi di non essere sottoposto a inibitoria al rilascio del passaporto. resta invece obbligatorio l’assenso di entrambi i genitori per il rilascio del passaporto per i figli minorenni.

Il servizio è riservato solo ed esclusivamente ai cittadini italiani iscritti all’AIRE presso la circoscrizione dell’Ambasciata d’Italia a Ashgabat. Prima di prenotare l’appuntamento i connazionali devono verificare la propria iscrizione A.I.R.E. ed eventualmente aggiornare i propri dati per agevolare il rilascio del passaporto.

L’appuntamento per il rilascio del passaporto per i cittadini italiani iscritti nella circoscrizione dell’Ambasciata d’Italia a Ashgabat puo’ essere richiesto come di seguito indicato:

– inviando una email a ashgabat.visti@esteri.it,

– oppure chiamando il n. +99312368910

Prima di avviare la procedura di richiesta del passaporto, coloro che sono nati all’estero o che hanno acquisito la cittadinanza italiana all’estero o in Italia devono assicurarsi che il proprio atto di nascita sia stato registrato presso il proprio Comune di iscrizione AIRE. Laddove l’atto di nascita del connazionale non sia già trascritto in Italia, l’interessato dovrà portare il proprio atto di nascita in originale (apostillato e tradotto nel Paese dove l’atto è stato emesso; anche la traduzione dovrá essere apostillata) contestualmente alla richiesta del passaporto.

Se il richiedente ha figli minorenni, dovrà compilare e firmare la Dichiarazione di assenza di cause ostative

Per il rilascio di passaporto a figli minorenni, e’ obbligatorio l’assenso di entrambi i genitori.

Modulo di assenso per richiesta passaporto in favore di  figli minori

Modulo richiesta passaporto cittadini maggiorenni

Modulo richiesta passaporto in favore di cittadini minorenni

DECRETO CONSOLARE DI AUTORIZZAZIONE

Se non è possibile ottenere il consenso dell’altro genitore al rilascio del documento, il richiedente può avviare la procedura per ottenere l’autorizzazione da parte del Giudice Tutelare italiano competente e previa valutazione dei motivi del mancato assenso, delle condizioni sociali e psicologiche del minore, dell’attribuzione della responsabilità genitoriale e dell’affidamento, degli obblighi imposti ai genitori (es. eventuali obblighi alimentari) ecc.

Per minori residenti in Italia la richiesta va presentata al Tribunale di residenza del minore.

Se il minore di riferimento è residente nella circoscrizione consolare di Ashgabat, l’interessato potrà richiedere un decreto consolare di autorizzazione da parte dell’Ambasciatore, nella veste di “Giudice Tutelare”.

Di seguito si indica la documentazione da presentare insieme alla domanda di passaporto:

  • modulo di richiesta;
  • copia della sentenza di divorzio o separazione o copia del provvedimento giudiziario concernente l’affidamento dei minori;
  • copia della raccomandata con avviso di ricevimento inviata al luogo dell’ultima residenza conosciuta dell’altro genitore per ottenere il suo assenso;
  • documentazione attestante il pagamento degli alimenti eventualmente stabiliti con sentenza;
  • pagamento di Euro 11,00 per l’istanza, importo da corrispondere in contanti nel controvalore in Usd indicato dall’Ambasciata.

L’autorità consolare, in fase istruttoria, potrà richiedere documentazione supplementare. Se si accerta che le ragioni del mancato consenso dell’altro genitore non sono giustificate, il Capo Missione, valutato il superiore interesse del minore, può autorizzare, con apposito decreto, il rilascio del documento (se non sussistono ulteriori cause ostative).

N.B.: Questa procedura è di natura eccezionale e giudiziaria, quindi può essere utilizzata solo in caso di assoluta impossibilità ad ottenere l’atto di assenso previsto dalla legge. Occorre inoltre tenere presente che, a causa degli accertamenti dovuti in tali situazioni, i tempi di attesa per ottenere il passaporto possono allungarsi considerevolmente.

TASSE CONSOLARI

L’importo da versare per l’istanza al Capo Missione nella funzione di Giudice Tutelare è di Euro 11,00 (solo se i minori risiedono nella circoscrizione consolare di Ashgabat)